mercoledì 19 ottobre 2016

Recensione in anteprima "Dreamology" di Lucy Keating

Buonasera miei cari!
Come promesso questa mattina nella rubrica WWW, vi propongo la mia recensione in anteprima di Dreamology di Lucy Keating.
Si tratta di un romanzo autoconclusivo, nello specifico uno Young Adult con un pizzico di Fantasy, che uscirà domani 20 Ottobre per Newton Compton Editori.
La cover (quella originale qui accanto) e il titolo (rimasto invariato evviva!) danno qualche indizio piuttosto chiaro sul tema trattato e sul quale si basa l'intera vicenda: i sogni.
La vita dei protagonisti cambia improvvisamente quando il confine tra sogno e realtà diventa così sottile da faticare a distinguere cosa sia vero e cosa no
Cosa fareste se un bel giorno vi accorgeste che i vostri sogni si stanno tramutando in realtà? 
Siete pronti per scoprire insieme ad Alice e Max cosa è reale e cosa non lo è?

Titolo: Dreamology
Titolo originale: Dreamology
Autore: Lucy Keating
Data Pubblicazione: 20 Ottobre 2016
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Genere: Young Adult - Fantasy (M/F)
Prezzo:€4.99 (ebook) - €9.90 (cartaceo)
Pagine: 352
Dove comprarlo: Amazon

Per quanto Alice può riuscire a ricordare, Max è sempre stato nei suoi sogni ogni notte. Insieme hanno girato il mondo e si sono innamorati alla follia, in modo delirante. Max è il ragazzo perfetto... Purtroppo solo nei suoi sogni. Perché Max non esiste. O almeno, così ha sempre pensato lei. Fin quando Alice entra nella sua nuova classe, il primo giorno di scuola, e... non riesce a credere ai suoi occhi: il suo Max è lì, davanti a lei. Ben presto però la ragazza deve fare i conti col fatto che il Max reale è molto diverso dal Max dei sogni. Il Max reale è testardo e problematico, ha una vita complicata e intensa e Alice non ne fa parte. Anche il loro incontro e il loro rapporto non sono così perfetti come lei aveva sperato. Quando si è vissuto un amore da sogno, ci si potrà mai accontentare della realtà?

Cosa ne penso...

Reale. (...) Non importa ciò che provo per Max, perché c'è comunque un problema: la serata al Met era un sogno. Ogni serata con Max, da quel che posso ricordare, è stata un sogno. Perché Max è il ragazzo dei miei sogni... e solo dei miei sogni. Perché Max non esiste per davvero. Alice
Da anni Alice incontra Max in sogno e in questo lasso di tempo ha finito anche per innamorarsene. La realtà però non è altrettanto brillante e i sogni rappresentano la sua oasi felice
Tutto ciò finché un bel giorno il ragazzo in carne e ossa piomba improvvisamente nella sua vita.
È esattamente così che mi sento in questo momento: totalmente e completamente paralizzata, fatta eccezione per il cuore, che martella contro la mia cassa toracica. Perché in piedi accanto alla porta, con lo sguardo rivolto esattamente verso di me, c'è Max. Il mio Max. Il mio Max dei sogni. Il mio Max che non esiste. Alice
Sogno o son desta? Questa è la prima domanda che si pone la ragazza, ma Max non è un'illusione dettata dal desiderio, è proprio di fronte a lei.
Si rende presto conto però che non assomiglia affatto al ragazzo che lei conosce, questa sua "versione" è scostante e scontrosa.
Alice è una ragazza determinata, non si ferma all'apparenza e si mette a scavare nel suo passato. Strane informazioni verranno a galla e quando la linea di confine tra sogno e realtà metterà a rischio le loro vite dovrà tirare fuori tutto il coraggio e combattere!
Ho intrapreso la lettura di questo romanzo senza alcuna aspettativa, non sapevo nulla della storia se non quel poco che si legge nella sinossi, non avevo sbirciato nessuna recensione, e sapete cosa vi dico? È stata una sorpresa piacevolissima!
Sin dall'inizio mi ha colpito lo stile scorrevole e incalzante dell'autrice, mi sono trovata a voltare una pagina dopo l'altra senza nemmeno accorgermi e l'ho divorato in poche ore.
La storia con la sua leggerezza e dolcezza mi ha stupito e conquistato, non è mancato anche un certo spirito di avventura e curiosità che ci spinge a seguire i protagonisti nella ricerca della verità. 
Certo, qualche piccola svolta si poteva intuire con anticipo però la risoluzione della vicenda vera e propria mi ha appassionato e non mi ha lasciato con la ormai frequente sensazione di "già letto, troppo scontato".
Qualche tematica avrebbe meritato un approfondimento maggiore, come ad esempio il rapporto dei ragazzi con i propri genitori che sembra non si interessino poi molto a ciò che fanno. A 16/17 anni non puoi dormire in giro, viaggiare negli altri stati etc. senza che nessuno se ne accorga o comunque dica niente. Alcune questioni sono state risolte forse troppo in fretta, qualche sentimento accantonato e superato alla velocità della luce. 
Questo però non influisce particolarmente sul lettore perché tutto il resto fa passare in secondo piano questi dettagli.
La vicenda ci viene raccontata esclusivamente tramite il punto di Alice ed è costruita sull'alternanza di narrazione di eventi reali e sogni. La descrizione di questi ultimi è davvero pazzesca, divertente e sembra proprio di essere nel bel mezzo del sogno. Situazioni buffe si accavallano l'una sull'altra in una miriade di scenari da capogiro (letteralmente) e ci permettono di conoscere meglio i protagonisti.
Alice sa farsi apprezzare subito, mentre per Max ci vuole un pochino di più dato che inizialmente si comporta in modo piuttosto antipatico, strada facendo però ci si affeziona ad entrambi e non si può non fare il tifo per la coppia.
Oliver è uno dei personaggi che ho adorato di più e sono contenta che anche per lui ci sia stato il lieto fine.
Non c'è bisogno di rintanarsi nei sogni perché la realtà può essere altrettanto fantastica e questo Alice lo scoprirà presto ;)
Consiglio la lettura di questo libro che ha rappresentato per me una ventata di aria fresca. Armatevi quindi di una bella coperta, lanciatevi sul divano e godetevi questo libro!
Abbiamo tutti le nostre macchine del tempo. Alcune ci riportano indietro, e si chiamano ricordi. Alcune ci portano avanti, e si chiamano sogni. (Jeremy Irons)

Una lettura che fa sognare

Tiepido

6 commenti:

  1. Ciao Gaia! E' da tempo che punto questo libro, la questione dei sogni mi aveva attirato sin da subito, e con questa recensione mi hai incuriosita ancora di più, non vedo l'ora di scoprire cosa succederà ad Alice e Max :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto il tuo parere allora! Smack ^^

      Elimina
  2. La trama mi ricorda tantissimo un libro di James Patterson e "Hugo e Rose" e come questi due titoli mi incuriosisce molto. Prima di metterci le zampette sopra però aspetterò altre recensioni :) La tua è stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^^ Fammi sapere eventualmente ;)

      Elimina
  3. Ciao Gaia,
    anche a me è piaciuto molto libro. Sicuramente una lettura originale, si parla di un argomento che mi ha sempre interessato e quindi la storia non poteva che piacermi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido, originale è la parola giusta!!

      Elimina

I vostri commenti aiutano il blog a crescere e io adoro leggere i vostri pensieri!