lunedì 29 maggio 2017

Recensione "Il prezzo del silenzio" di Sara Santinato


Negli ultimi giorni sono stata costretta al riposo forzato, quindi sono rimasta lontano dal pc e ne ho approfittato per leggere, leggere e leggere.
Uno dei romanzi che mi ha tenuto compagnia è stato Il prezzo del silenzio di Sara Santinato e oggi ve ne parlo con grande piacere.


Titolo: Il prezzo del silenzio 
Autore: Sara Santinato 
Data pubblicazione: 24 Maggio 2017 
Casa Editrice: Triskell Edizioni (Rainbow) 
Genere: M/M (Contemporaneo) 
Prezzo: €5.99 (ebook) 
Formato: ebook 
Pagine: 414 
Dove comprarloAmazon

Samuel Brant conduce un’esistenza tranquilla. Frequenta l’ultimo anno di liceo e nasconde la sua omosessualità a tutti, dalla famiglia ai compagni di scuola, compreso il suo grande amico David Eliot, del quale è innamorato. Quando nella loro classe arrivano inaspettatamente due nuovi ragazzi, Jason e Marta, il loro equilibrio rischia però di spezzarsi. Marta diventa la ragazza di David, mentre Jason, gay dichiarato, fa di tutto per avvicinarsi a Samuel. E mentre i giorni passano e l’amicizia di Samuel e David subisce dei grossi cambiamenti…

Cosa ne penso...

A chi non è mai capitato di prendersi una cotta per il proprio migliore amico?
Samuel Brant non è sicuramente l'eccezione alla regola, è innamorato dell'amico nonché compagno di classe David da una vita.
I capelli chiari gli ricadevano un poco sulla fronte e sugli occhi di un colore particolare fra il celeste e il verde. Era abbastanza alto, spalle dritte e addome piatto. Gli piaceva mantenersi in forma e si vedeva chiaramente. Aveva lasciato la giacca aperta e il nodo della cravatta era più allentato di quanto le regole della scuola suggerivano, i capelli che probabilmente non aveva nemmeno perso tempo a pettinare, ma lui era bellissimo, era il mio migliore amico, ed era anche il ragazzo di cui ero innamorato. Sam
Peccato che il ragazzo sia chiaramente etero e Sam sia costretto a nascondere la sua omosessualità per paura dei pregiudizi e delle prese in giro.
Essere un liceale gay faceva schifo. Altro che apparecchio, occhiali spessi, o pronuncia balbuziente. Avrei preferito avere tutte e tre le cose contemporaneamente che essere omosessuale. Avrei avuto più amici in quel caso, ne ero sicuro. Sam
L'equilibrio del loro rapporto viene però messo in pericolo dall'arrivo di due nuovi studenti, Jason e Marta.
I nuovi arrivati cercano di mandare all'aria il rapporto che lega i due ragazzi e questo permetterà loro di fare i conti con la realtà e con nuove scoperte che potrebbero cambiarli per sempre.
Grazie al punto di vista alternato dei due protagonisti abbiamo una prospettiva a 360° sulla vicenda. Lo stile è scorrevole e la narrazione ha un buon ritmo, sono rimasta incollata al romanzo dalla prima all'ultima pagina, gelosie e ripicche sono al centro della scena e, nonostante io abbia rischiato una gastrite nervosa, ne è valsa assolutamente la pena.
L'autrice ha creato uno Young Adult in piena regola, coinvolgente, sexy e tormentato.
La caratterizzazione dei personaggi è davvero buona, il comportamento "immaturo", che forse sarebbe meglio definire "giovane", dei protagonisti li rende reali e per quanto si possa pensare che siano infantili è concorde alla loro età. Pensandoci bene, ci siamo passati tutti. Chi non ha vissuto almeno una di queste esperienze al liceo?
Vengono toccati temi delicati come l'abbandono, la violenza domestica e il bullismo, ma i riflettori sono puntati soprattutto sul coming out e sulla scoperta e l'accettazione di se stessi. 
Sia Sam che David si trovano di fronte ad un percorso irto di ostacoli, devono affrontare e ingoiare parecchi bocconi amari.
Jason ha un ruolo importantissimo per il percorso di crescita di Sam, lui non si vergogna di essere gay e di mostrare al mondo chi è veramente. Per Samuel è un modello, per uno abituato a nascondersi, Jason rappresenta la famosa luce in fondo al tunnel. 
«Perché sei così insistente?» «Perché mi piaci.» Non riuscii a replicare. Era il primo ragazzo che ci provava con me e dovevo ammettere che era una sensazione piacevole. E poi Jason era attraente e mi piaceva stare in sua compagnia. Quella settimana di scuola con lui era volata. Dovevo ritenermi fortunato ad averlo conosciuto. Per la prima volta potevo parlare liberamente con qualcuno. Stare con lui era la cosa più semplice da fare. Sam
Proprio grazie alla sua vicinanza riesce a decidersi a fare il grande passo. Non sarà facile, anzi... tutto il contrario, ma alla fine il timido e impacciato Samuel sboccia in un favoloso ragazzo soddisfatto di mostrare al mondo chi è veramente.
«Perché non glielo dici e basta? Meglio che lo scopra da te che in qualche altro modo. Se è tuo amico, lo accetterà; se non lo farà, vuol dire che è un pezzo di merda e finalmente ti libererai di lui e della sua ombra.» «Tu non puoi capire,» tagliai corto. «Capisco benissimo, invece. Sei frocio e innamorato di un etero. Non vuoi farglielo sapere perché sai che ti manderà al diavolo. Non te ne frega niente di quello che possono dire a scuola, il tuo problema è solo David. Mi sta venendo il dubbio che sei stato zitto con i tuoi solo per colpa sua. Ma come diavolo fai a vivere in questo modo? Quel tipo ti sta rovinando la vita e tu gli permetti di farlo. Svegliati e comincia a fare quello che vuoi, non quello che pensi sia giusto per quello stronzo!» Sam
Jason e Marta hanno l'ingrato compito di dividere la coppia di amici e non attirano di sicuro la simpatia del lettore, ma vi assicuro che ora della fine sapranno stupirvi e riuscirete in qualche modo ad apprezzarli.
La gara tra Jason e David per guadagnarsi l'attenzione di Sam sarà senza esclusioni di colpi.
Invidiavo ciò che Jason era riuscito a fare per Samuel, era diventato importante per lui, quasi indispensabile, ma Jason non sarebbe mai riuscito ad avvicinarsi a Samuel come invece potevo fare io, non sarebbe mai riuscito a portarmelo via, Samuel era mio. David
Ho lasciato per ultimo David perché ho allo stesso tempo amato e odiato questo personaggio. Gli avrei tirato tante botte in testa senza alcun rimorso proprio.
Forse è il più complesso della coppia, la sua vita non è tutta rose e fiori, non riesce ad accettare la propria attrazione verso gli uomini e tiene il piede in due scarpe. Si approfitta di Sam e della sua incapacità a resistergli, provocandogli una gran sofferenza. Strada facendo riesce a farsi perdonare, anche se non si possono dimenticare del tutto le ferite inflitte. Non voglio influenzarvi troppo, David va conosciuto per poterlo "giudicare".
La storia d'amore è dolce-amara, raggiungere l'happy ending vi farà partire qualche neurone, ma la passione è più forte che mai, i momenti di intimità sono piuttosto piccantini quindi munitevi di un bel ventaglio!
Evidente è la differenza colossale tra le famiglie dei due ragazzi, i genitori di Sam sono interessati alla felicità del figlio, mentre la madre di David è una vergogna
Ammetto di non aver apprezzato molto il comportamento di Sam nei confronti di Jason nel finale, e allo stesso tempo il cambio improvviso di personalità di quest'ultimo (vedi episodio al bowling) non mi ha convinto per niente, mi è parso solo un futile pretesto per giustificare il futuro comportamento di Sam. Credo si sarebbe meritato qualcosa di meglio, sicuramente di più pulito. So di essere un po' criptica, ma non voglio svelarvi più del dovuto!
La lettura di questo romanzo è stata una piacevole sorpresa, non nego di aver trovato qualche piccolo difettuccio, ma è passato subito in secondo piano. 
Ora desidererei un libro incentrato su Jason e spero che l'autrice possa avverare il mio desiderio.

Uno Young Adult con i fiocchi

Bollente


2 commenti:

  1. L ho trovato molto piacevole anche se mi è dispiaciuto per Jason perché L ho trovato proprio carino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, ci starebbe proprio bene un libro tutto suo! :)

      Elimina

I vostri commenti aiutano il blog a crescere e io adoro leggere i vostri pensieri!