lunedì 5 dicembre 2016

Recensione "Clover" di Francesca Bufera

Buon inizio settimana a tutti!
Oggi vi propongo il mio pensiero sul romanzo Clover di Francesca Bufera, un M/M tutto italiano del quale vi avevo parlato in occasione del Blogtour ad esso dedicato e al quale ho avuto il grande piacere di partecipare.
Se volete scoprire qualche curiosità in più sul mondo di Cloverqui trovate la mia tappa e i link dei post delle mie colleghe blogger, tutto rigorosamente spoiler free.
Ora bando alle ciance e tuffiamoci insieme nella favolosa storia creata da Francesca...

Titolo: Clover
Autore: Francesca Bufera
Data pubblicazione: 29 Settembre 2016
Casa Editrice: Centauria Libri
Genere: Urban Fantasy  (Slash) (M/M)
Formato: ebook - cartaceo
Prezzo: €4.99 (ebook) - €9.90 (cartaceo)
Pagine: 361
Dove comprarlo: Kobo - Amazon - Mondadori - Feltrinelli

Tre uomini sono nel destino di Christian Airman: Will, un poliziotto dagli occhi di ghiaccio, Tyler, un chitarrista rock dalla sorprendente tenerezza, e Harry, un giovane che vive di espedienti e della sua pessima reputazione. Per un ragazzo timido, inesperto e appena trasferito da un'altra città, la situazione è inquietante ma a suo modo promettente, se non fosse per il segreto che Christian non può confessare: un potere che da sempre gli scorre nel sangue. Nessuno può davvero capire il suo "problema", nessuno può aiutarlo, ed è una vita che fugge. Ma a Cardenal, California, sembra che i suoi guai siano destinati solo ad aumentare: la città è infestata da spiriti predatori e lui è tra i pochi che sa come vadano affrontati. Mentre la rete di amicizia, ostilità e passione che lo lega a Will, Tyler e Harry si fa sempre più intricata, e il locale che frequentano, il Clover, diventa il centro di una guerra fra mondi, Christian dovrà scegliere da che parte stare. In più di un senso. Gli spiriti vivono attorno a noi e dentro di noi. Scegliere e scegliersi sono le battaglie più importanti che possiamo ingaggiare.


Cosa ne penso...

Mi sono tuffata nella lettura di questo libro senza nessuna aspettativa, non conoscevo la "vecchia" storia pubblicata su EFP intitolata Four, insomma non sapevo nulla se non quel poco che ho potuto carpire dalla sinossi e devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa da ciò che vi ho trovato.
Sono stata immediatamente risucchiata nella storia, ho divorato il libro in poche ore e non l'ho lasciato finché non sono arrivata alla parola "fine".
La scrittura scorrevole e accattivante dell'autrice mi ha rapito, riesce a mantenere sempre alta l'attenzione del lettore, non ci si annoia mai e si volta una pagina dietro l'altra senza nemmeno rendersene conto.
Francesca ha creato un mondo originale, avvincente, affascinante dai tratti dark, dove l'adrenalina più pura si mischia alla sensualità. L'idea di fondo è assolutamente intrigante e geniale, la parte fantasy si amalgama perfettamente con la semplice realtà e la giovane età di Christian  dona una certa freschezza alla storia.
Christian è una creatura sovrannaturale, apparentemente è un normalissimo ragazzo, ma nasconde un grande potere. Il dono di poter prevedere catastrofi lo mette però in difficoltà da tutta la vita, non vuole accettare ciò che è realmente, vuole sfuggire al suo destino e proprio per questo motivo si è rifugiato a Cardenal. 
Purtroppo non si può scappare per sempre dalla propria natura e le visioni non si sono fermate di sicuro.
Troppe volte aveva voluto convincersi che le sue visioni non necessariamente dovevano avverarsi. Troppe volte invece si erano realizzate, quando lui avrebbe potuto evitarlo. Perché la natura aveva riservato una responsabilità del genere a una creatura quieta e un po' vigliacca come lui? Maledetta genetica. (...) Ormai aveva capito che quando la premonizione invadeva il suo cervello c'era una sola cosa da fare, ammesso che riconoscesse il luogo: mettersi a correre in quella direzione. Christian
Proprio queste premonizioni lo fanno finire in situazioni particolari che lo portano sulla stessa strada di altri tre ragazzi: il bel poliziotto di ghiaccio Will, il dolce chitarrista Tyler e l'affascinante HarryTre personaggi diversiciascuno con le sue caratteristiche e ognuno possiede una peculiarità che lo avvicina a Christian e a suo modo completa il ragazzo. 
«Vedo un trifoglio. Ogni foglia rappresenta un legame... Tre persone che presto per te saranno molto importanti. Saranno anche dei buoni alleati.» Myriam
Ci troviamo di fronte ad un triang...quadrato amoroso come non se ne sono mai visti prima, il nostro caro Christian ha ben tre pretendenti! Ognuno è attirato dal ragazzo come una calamita, si combattono il ragazzo fino all'ultimo sangue, non
mancano momenti divertenti e nemmeno colpi bassi, ma come ben sappiamo alla fine solo uno riuscirà a conquistare il cuore del nostro protagonista.
Quest'ultimo è caratterizzato da una profonda insicurezza, non sa proprio scegliere e preparatevi perché la voglia di entrare nel libro e tirargli qualche coppino sarà tanta. 
Tutti i personaggi sono ben caratterizzati e vi assicuro che vi innamorerete perdutamente di loro, inevitabilmente finirete per tifare per l'uno o per l'altro ed entrerete ufficialmente in uno dei #TEAM. Personalmente mi sono innamorata di Will, ma anche Harry non è niente male ed è la mia seconda scelta. Nonostante tutto si mantenga tutto su un livello piuttosto casto, traspare chiaramente la passione che mi ha fatto battere forte il cuore in moltissime occasioni.
Mentre il protagonista si trova a dover fare i conti con le prime avventure amorose, qualcosa di oscuro sta cercando di avere il sopravvento sulla realtà e il mondo sta per essere cancellato dal nemico. Su Cardenal incombe una battaglia del mondo paranormale... Chi vincerà?
«C'è un gruppo di spiriti che sta dando molti problemi, a New York. Sono recentemente migrati dall'Europa per ragioni ignote. Infestano, rubano, approfittano in vari modi degli esseri umani, e non c'è verso di reprimerli, per ora.» (...) «Ci sono buone possibilità che decidano di spostarsi a ovest, visto che è una latitudine dove i confini con l'Oltremondo sono molto sottili. E potrebbero scegliere proprio la tua città, Cardenal. Le antiche tribù che vi abitavano utilizzarono quel luogo più volte come passaggio per far entrare gli spiriti; questo ne fa un punto fragile.» «Mi sono trasferito in una città-portale» sospirò Christian. «La mia solita fortuna.» «No. La tua natura.» Christian
Il finale è un trampolino di lancio piuttosto forte per il futuro, ci lascia con il fiato sospeso in attesa della continuazione della storia e con un'immensa curiosità di sapere cosa accadrà. Le piccole anticipazioni del finale mi fanno credere che ne vedremo delle belle e la componente fantasy verrà approfondita ulteriormente, occupando uno spazio maggiore all'interno della vicenda. 
Datemi subito il seguito e nessuno si farà male!

That's amore

Tiepido


Per chi volesse seguirmi su Instagram e ammirare i miei tentativi di fare foto decenti ai miei arrivi librosi, mi trova qui:

2 commenti:

  1. Se la metti così allora lo leggo anche io! Grande recensione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :*
      Brava, poi fammi sapere ^^

      Elimina

I vostri commenti aiutano il blog a crescere e io adoro leggere i vostri pensieri!