giovedì 18 agosto 2016

Recensione in anteprima "Come foglie sul fiume" di Cristina Bruni

Pronta per voi anche la mia recensione in anteprima di Come foglie sul fiume di Cristina Bruni, in uscita domani per Triskell Edizioni (Rainbow).
In questi giorni senza pc mi sono dedicata al 100% alla lettura e questo è uno dei libri che mi hanno tenuto compagnia in attesa che la connessione internet tornasse attiva!
Siete curiosi di scoprire cosa ne penso? Allora forza... scorrete la pagina ;)

Titolo: Come foglie sul fiume
Autore: Cristina Bruni
Data pubblicazione: 19 Agosto 2016
Casa Editrice: Triskell Edizioni (Rainbow)
Genere: M/M (Contemoraneo)
Formato: ebook
Prezzo: €5.99 (-10% su Triskell)
Pagine: 278
Dove comprarlo: Triskell - Amazon

Seth Cohen è una giubba rossa della Royal Canadian Mounted Police, in un piccolo villaggio nei pressi del confine tra Canada e Alaska. Ha diversi chili di troppo e un passato che lo ha segnato nel profondo e ha chiuso il suo cuore all’amore. Tutto cambia quando, al villaggio, arriva Cole Danner, giornalista di Vancouver. Tra i due inizia una bella amicizia e Seth pian piano si innamora di Cole. Il sentimento lo sconvolge, non solo perché Cole è un uomo, ma perché questi è fermamente intenzionato a distruggere la corazza dietro cui Seth si nasconde.

Cosa ne penso...

Appena ho letto la trama di questo libro sapevo che avrei trovato una bella storia d'amore, ma c'era anche qualcos'altro che mi attirava, avevo la sensazione che dietro tutto ciò si nascondesse qualcosa di speciale e dovevo assolutamente leggerlo. Detto fatto!
Appena ho ricevuto il libro mi sono fiondata tra le sue pagine e ho capito subito che per me sarebbe stata una bella avventura e che non sarei stata esente dal soffrire un pochino.
Il protagonista mi è entrato nel cuore come pochi fino ad ora hanno fatto, mi sono immedesimata completamente in lui e l'ho capito fino in fondo
Quasi tutti abbiamo un po' di Seth Cohen in noi, chi per qualche chilo di troppo, chi per averne pochi, chi per un naso importante e chi più ne ha più ne metta. Tutti hanno un piccolo "difetto" che viene ingigantito e nessuno è esente perché anche se apparentemente non ne avete, qualcuno troverà sempre qualcosa che non va in voi! Alcune persone trovano qualunque pretesto per essere cattive rovinando l'esistenza al prossimo solo perché non hanno di meglio da fare nella loro misera vita e tutto ciò è demoralizzante
Nel caso specifico Seth è stato traumatizzato sin da piccolo da un evento che ha segnato per sempre la sua vita e il suo essere "in carne" è un peso immane, un ostacolo insormontabile che condiziona quasi ogni attimo della sua quotidianità.
Non sta vivendo appieno la sua vita, si trascina giorno per giorno nell'abitudine, non si espone, non ne trova il coraggio perché una delle sue paure più grandi è quella di essere rifiutato
Grassone. Non riusciva proprio a osservare il suo corpo per più di una manciata di secondi. Seth era incapace di formulare un'opinione oggettiva sul proprio fisico, non era in grado di definirsi bello o brutto. Lui vedeva solo i chili di troppo. Era grasso, punto. Non esisteva nient'altro di Seth Cohen, niente che potesse stuzzicare il cuore di una donna, o quanto meno le sue fantasie. Non era l'affetto che gli mancava, perché tutti al villaggio gli volevano bene ed erano sempre pronti ad aiutarlo, se solo lo avesse chiesto. (...) Era la completa assenza dell'Amore con la "A" maiuscola e il terrore di rimanere ferito ancora che bruciavano così tanto d'aver creato un solco difficilmente colmabile al centro della sua anima. Seth
Io lo capisco bene, purtroppo ci sono avvenimenti che per quanto tu possa pensare di aver superato, sono sempre dietro l'angolo pronti a spuntar fuori quando meno te l'aspetti.
So già che molti lettori diranno "non sopporto le troppe paranoie del protagonista", il problema è che rispecchia perfettamente la realtà! Diffidate dalle storie in cui il "problema" inizialmente impossibile da superare viene scordato dopo 5 minuti. Qui l'autrice ha espresso perfettamente ciò che accade davvero. 
Non è semplice uscire da questo "girone dell'inferno", magari si potesse farlo schioccando le dita.
Durante la lettura IO ero Seth, IO provavo tutto ciò che lui sentiva, tutti i suoi timori erano i MIEI e ad ogni passo mi si "stringeva il cuore" nel vero senso della parola.
Fortunatamente ci sono persone dotate di intelligenza che vanno oltre l'apparenza, invece di guardare... vedono e la loro vicinanza è una manna dal cielo.
Sono fermamente convinta che ci sia una persona speciale per ognuno di noi e bisogna solo saper aspettare!
L'angelo custode di Seth è Cole Danner, un giornalista un po' pazzerello e molto dolce che riesce a vedere il vero Seth. Per quest'ultimo non è facile fidarsi, teme sempre che la fregatura sia dietro l'angolo, ma talvolta bisogna provarci. 
«Ti senti intrappolato come un fiume nel suo letto,» mormorò il giornalista. «Segui il corso della tua vita come il fiume impetuoso segue il proprio, imbrigliato in un tragitto che ogni volta è sempre lo stesso. E speri che, un giorno o l'altro, arrivi qualcuno che ti aiuti a rompere gli argini, deviando così il viaggio della tua esistenza.» Le parole di Cole erano risuonate così intense all'orecchio di Seth da farlo trasalire. Sorpreso e con il respiro trattenuto, il sergente si voltò, trovandosi di fronte il bel viso del ragazzo. E ciò che vide in quel volto lo lasciò attonito: era il completamento di se stesso, del suo "io" più recondito. Come se Cole non avesse difficoltà alcuna a leggergli nel profondo, a indovinare che cosa pensasse nel suo cuore. Perché era come se fossero due metà di un unico essere, due facce della stessa moneta. Seth
Cole non è il tipo che si abbatte e con grande costanza e pazienza riesce a far breccia nella corazza dell'uomo, facendo crollare il muro di cemento armato che ha eretto intorno a lui per tutti questi anni. 
Quel giovanotto lo faceva stare bene, dopotutto. Lo faceva ridere, lo mandava in confusione... Lo stupiva. Era da secoli che non si sentiva più sorpreso da qualcosa, ingabbiato com'era in quello che credeva fosse un destino già scritto. Seth
Per intenderci, non è che Cole arriva e salva eroicamente la "damigella in pericolo", Seth ce la fa da solo! La vicinanza del giornalista aiuta l'uomo a riconoscere e superare i propri limiti, tirare fuori la forza che ha sempre avuto dentro e finalmente vivere come si merita.  
Non possiamo certo dimenticare che in partenza Seth è convinto di essere etero e potete immaginare quanto possa essere dissestante rendersi conto di provare attrazione verso un altro uomo. Il percorso che deve affrontare per riuscire ad accettare questa novità è irto di dubbi e insicurezze. Sapete che questo discorso è sempre molto delicato, non sempre questo "passaggio" è credibile, ma in questo caso ritengo che lo sia dato che Seth ha sperimentato poco la sua sessualità e riconoscersi "improvvisamente" bisessuale completi il quadro della riscoperta di se stesso. Inoltre... quando una persona ci fa stare bene, ha davvero importanza di che sesso essa sia? 
Piccole incomprensioni, ritorni indesiderati e molto altro movimenteranno la vicenda, ma tutto ha un obiettivo e un senso. Non vi resta altro che tuffarvi in questa avventura e scoprire di cosa sto parlando ;)
Questo libro mi ha trasmesso tante emozioni e mi sono sentita parte integrante della storia. Ho trovato la prima parte della vicenda leggermente più lenta rispetto alla seconda (con finale annesso), ma la scrittura dell'autrice è scorrevole quindi non mi è pesato molto. 
Non mi era ancora capitato di leggere un libro con un'ambientazione simile e, nonostante io odi (a livelli estremi) il freddo, me ne sono innamorata. Vorrei proprio poter visitare dei luoghi come quelli descritti nella storia, ovviamente non durerei nemmeno 5 minuti, ma è bello poter sognare ad occhi aperti.
Il sindaco Walsh è uno dei personaggi che mi ha divertito maggiormente e grazie alle sue interazioni con Cole mi sono scappate numerose risate. I personaggi secondari degni di nota sono numerosi, ma questa volta voglio lasciare a voi l'onore di conoscerli e apprezzarli.
Scusate se mi sono dilungata troppo, ma ho sentito così mia questa storia che le parole mi sono scappate senza riuscire a fermarle.
Come foglie sul fiume trasmette al lettore un messaggio bellissimo e ringrazio l'autrice per averci parlato di un personaggio vero senza tartarughe and co., perché un libro ha valore anche (soprattutto) senza uomini super fisicati che di reale hanno poco o niente, e anche per la modalità e la quantità con cui vengono affrontate le scene sessuali, anche qui fortunatamente non è il "famolo zozzo a più non posso" a prevalere!
Seth Cohen ce l'ha fatta, è uscito dal suo guscio e ha trovato la sua dolce metà, ma soprattutto la sua forza. 
C'è speranza per tutti e chissà che prima o poi venga a suonare anche alla mia porta ;)
... sentirsi amato da qualcuno era qualcosa che gli mancava come l'aria, qualcosa che gli mancava da una vita intera. Seth

Emozionante

Caldo

7 commenti:

  1. Recensione bellissima, grazie di cuore.

    RispondiElimina
  2. uffa, ma quanto ci mette ad arrivare il 19?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mancano poche ore, tieni duro!!!! :D

      Elimina
  3. Bellissimo libro!!mi sono anche io innamorata di Seth!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felicissima che ti sia piaciuto! Abbiamo quasi gli stessi gusti devo dire xD
      Seth è tanto amore!!!

      Elimina
  4. Che bellissima recensione Gaia, sembra proprio un bel libro

    RispondiElimina

I vostri commenti aiutano il blog a crescere e io adoro leggere i vostri pensieri!