domenica 15 maggio 2016

Anteprima "Lame spezzate" di Aleksandr Voinov e L.A. Witt

Resto via un solo giorno e quando torno trovo tante splendide news ad attendermi!
Solitamente L.A. Witt mi sorprende sempre con le sue pubblicazioni "a sorpresa" e anche questa volta non è da meno, il 12 Maggio è uscito Lame spezzate scritto a quattro mani dall'autrice e Aleksandr Voinov.
Nonostante sia ambientato in un tempo "passato" (sapete che sono fissata), la sinossi è davvero intrigante
Aspetto qualche vostro parere e poi chissà che non decida di leggerlo anche io!

Titolo: Lame spezzate
Titolo originale: Broken Blades
Autore: Aleksandr Voinov - L.A. Witt
Data pubblicazione: 12 Maggio 2016
Casa Editrice: Autopubblicato
Traduzione: Barbara Cinelli (Triskell Translation Service)
Genere: M/M
Prezzo: €6.13
Formato: ebook 
Pagine: --
Dove comprarlo: Amazon

Hanno avuto solo una notte da passare insieme, un interludio rubato alle Olimpiadi del 1936. Dopo che Mark Driscoll ha sfidato Armin Truchsess von Kardenberg a un incontro amichevole di scherma, i due non sono riusciti a resistersi. Anche se provenienti da mondi diversi – un ragazzo di campagna dell’Iowa e un tedesco aristocratico – si sono sentiti immediatamente attratti l’uno dall’altro, ed è stato un incontro che nessuno dei due ha dimenticato.
Ora è il 1944, e un aereo che si schianta in territorio ostile li fa ritrovare, ma alle parti opposte in una Guerra che pare infinita. Affrontarsi come avversari è un conto. Come nemici, invece, è tutta un’altra cosa. E a peggiorare ulteriormente la situazione è il fatto che Mark è un prigioniero di guerra, tenuto in un freddo, lontano castello in Germania… in un campo gestito da Armin. 
Non sono più i giovani atleti che erano in passato. La Guerra si è presa mogli, arti, amici, lasciando entrambi prematuramente ingrigiti, traumatizzati e malconci. Il legame che avevano ai tempi è ancora vivo, però, e dal momento in cui Mark arriva, riprendono la schermaglia: avanzare, ritirarsi, testare la difesa. 
È stata data loro una seconda opportunità? O il tempo e la brutalità della guerra li hanno irrimediabilmente spezzati?


Ve lo lascerete scappare? -

8 commenti:

  1. Amo alexander!!!e amo anche la witt!!!! Devo ancora prenderlo ma non vedo l'ora!!!!

    RispondiElimina
  2. La trama mi ispira da morire! ♥♥ Lo voglio leggere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conoscendo i tuoi gusti, non avevo alcun dubbio! Fammi sapere cosa ne pensi ;)

      Elimina
  3. Ho appena finito di leggere il romanzo, e devo dire che mi ha appassionato e conquistato! Ho passato il tempo a chiedermi come gli autori avrebbero risolto la trama, che in quanto storica, non era per niente facile da trattare. La seconda guerra mondiale e il nazismo potevano risultare un ambientazione pesante e brutale, ma grazie ai bei personaggi e tramite la scherma e le olimpiadi, il soggetto non è angusto. Deve essere stato fatto un gran lavoro dietro alla trama per riuscire a risolverla, e mi spiace un po che gli autori non abbiano messo la bibliografia consultata per informarsi. Forse i personaggi potrebbero essere considerati troppo "buoni" per dei soldati ma, il film storico tratto da una storia vera "la grande fuga", ci ricorda che la Wermarcht trattava davvero meglio i prigionieri di guerra. Quindi il romance è totalmente credibile e sorprendentemente bello! L'ho adorato e lo consiglio!
    (Se volete chiedermi altro rispondo volentieri! )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il pensiero! *O*
      Temo proprio sia "troppo storico" per me... però allo stesso tempo mi ispira! Mediterò per bene...

      Elimina
  4. Prova a iniziarlo! Secondo me è scritto bene e conquista la trama... Tenta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci farò un pensierino... Tentar non nuoce!

      Elimina

I vostri commenti aiutano il blog a crescere e io adoro leggere i vostri pensieri!